LA TRICOPIGMENTAZIONE COS’E’ E A COSA SERVE

LA TRICOPIGMENTAZIONE COS’E’ E A COSA SERVE

La Tricopigmentazione è una tecnica in continua evoluzione utilizzata per mascherare la perdita dei capelli sia nel caso in cui i capelli siano rasati, sia che siano lunghi. 

La Tricopigmentazione deriva concettualmente dal tatuaggio.
Questa tecnica permette, con strumenti specifici, di introdurre nel derma superficiale delle piccole quantità di pigmento al fine di simulare il capello nella fase di crescita.
In questo modo una testa glabra sembrerà coperta da capelli cortissimi e una testa diradata sembrerà più folta grazie alla riduzione del contrasto cromatico tra capelli e cute.

L’inserimento di pigmenti in maniera puntiforme nel cuoio capelluto può ricordare una tecnica di tatuaggio specifica denominata “Dotwork”, che prevede il disegno del soggetto tramite dei singoli puntini, ravvicinati tra di loro lasciando dei piccoli spazi che separano le zone pigmentate e le zone non trattate in modo tale che l’effetto percepito risulti tridimensionale.
Nella tricopigmentazione il principio è simile. Inoculare punto dopo punto delle piccolissime quantità di pigmento in modo tale che la superficie del cuoio capelluto sembri coperta di capelli appena rasati.
 
Il concetto di micropigmentazione dello scalpo deriva da un’idea di tatuaggio dei capelli sviluppata oltre 10 anni fa dall’attuale CEO di HIS hair ClinicIan Watson che  iniziando a perdere  i suoi capelli incomincia a “sostituirseli” con una matita da trucco.
Ian essendo un tatuatore e osservando che questo esperimento dava i suoi frutti inizia ad elaborare l’idea di tatuaggio follicolare.
I risultati sono ancora immaturi ma l’idea è ottima e sarà utilizzata e sviluppata dopo qualche anno da diverse figure professionalmente già affermate nel campo della micropigmentazione, che in questo periodo prevede già l’utilizzo di pigmenti riassorbibili.
La combinazione tra questa idea innovativa e l’esperienza di queste figure professionali ha fatto sì che partisse il processo di ricerca tecnologica che oggi ci permette di godere di risultati precedentemente non raggiungibili.
 
Differenze tra Tricopigmentazione e Tatuaggio
  • La tricopigmentazione, mediamente, utilizza un pigmento che si riassorbenel tempo e quindi non è permanente. In questo modo il risultato può essere modificato e adattarsi ad ogni cambiamento. Negli ultimi anni si sta sviluppando in Italia anche la tecnica permanente
  • Il tatuaggio utilizza degli strumenti molto più invasivi di quelli utilizzati nella tricopigmentazione, la pistola da tatuatore è molto meno delicata di quella da tricopigmentazione dove il dolore spesso non c’è e non ci sono fuoriuscite di sangue.
  • Il tatuaggio arriva nel derma profondo, la tricopigmentazione viene eseguita soltanto nel derma superficiale, e non ci sono esiti cicatriziali.
  • Il tatuaggio della testa non è ben visto dal mondo della medicina, la pigmentazione sta prendendo ormai sempre più piede anche tra i medici che la utilizzano come tecnica per mascherare la perdita dei capelli.
 
Come viene eseguita
Il primo passo è fissare un appuntamento con un esperto. Durante questo momento, verranno studiate le soluzioni migliori per la tricopigmentazione, insieme alla definizione del progetto studiando il disegno ottimale per l’attaccatura dei capelli. Le sedute sono settimanali e si prolungano il tempo necessario al raggiungimento del risultato desiderato .
Come detto poco sopra, la pigmentazione tricologica non è permanente, in quanto il colore tende ad essere assorbito col passare del tempo. Ciò vuol dire che occorrono delle sedute di richiamo per garantire il mantenimento dei pigmenti.

I risultati sono visibili  sin dalla prima seduta. La durata di ogni seduta può variare in base alla specifica situazione dell’individuo. Ad esempio, fattori come l’area da pigmentare possono portare una seduta di questo tipo a durare da un’ora fino a tre ore.
Contattaci per un consulto gratuito:
 
Mobile : +39 349/6299320

Telefono fisso : +39 0872/478072

Email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Entra in contatto